Salute e cura

Il Thai è un gatto molto robusto dal punto di vista fisico e non si porta dietro alcuna malattia congenita o ereditaria solo grazie al fatto che è stato mantenuto allo stato originale e non è mai stato ibridato con altre razze.

I nostri amici Thai si troveranno bene a vivere in appartamento ma non disdegneranno qualche scampagnata all’aria aperta nella bella stagione con guinzaglio e pettorina!

Bisogna sempre porre attenzione al tipo di alimentazione per non debilitarne il sistema immunitario o pregiudicare la sua salute in età avanzata.
Sia nel cucciolo (dalla nascita al dodicesimo mese) che nell’adulto (dai dodici mesi ai sette anni di vita), per un corretto sviluppo fisico-scheletrico ed un ottimo mantenimento della funzionalità renale e motoria del nostro gatto, è buona cosa somministragli del cibo secco (solo di alta qualità, senza cereali, senza conservanti artificiali ma conservati con erbe officinali) come pasto principale ricco di vitamine, sali minerali, calcio e fosforo bilanciati, ed integrare quotidianamente del cibo umido a base di carni bianche o pesce in modo di soddisfare tutti i suoi gusti. Aggiungere anche del pesce fresco (ricco di acidi grassi omega 3 e 6) renderà il suo pelo ancora più morbido e lucente.
Ricordatevi che il gatto di sua natura beve poco quindi si consiglia sempre di comprare una bella fontanella che lo inviterà a bere di più.

Avendo il pelo corto e con pochissimo sottopelo, il nostro amico non necessita di troppe cure al suo manto, basterà qualche spazzolata durante il periodo di muta per aiutarlo ad eliminare il pelo morto.

Il gatto si pulisce sempre da solo, ma al Thai piace molto giocare con l’acqua e tenterà di entrare nella doccia con voi, quindi vi consigliamo di asciugarlo bene per evitare che prenda freddo!

I Thai sono molto amanti del caldo, arrivano dal Siam (Thailandia) e staranno molto volentieri sotto le vostre calde coperte nelle notti d’inverno!

Le nostre tre regine: Snejinka, Agata e Calla

Mya e Snejinka (Fiocco)